Monastero Clarisse di Sant’Agnese, di Perugia, localizzato nelle terra umbra di san Francesco e santa Chiara d’ Assisi - Clarisse Perugia

Vai ai contenuti
“La forma di vita dell’Ordine delle Sorelle povere,
istituita dal beato Francesco, è questa:
 osservare il santo Vangelo del Signore nostro Gesù Cristo,
 vivendo in obbedienza, senza nulla di proprio e in castità”
                                                              (Regola S. Chiara di Assisi)

A sua immagine

Oltre la grata

La beatitudine della povertà

                                        Una sorella  clarissa risponde

Il  carisma di S. Chiara ci insegna che il nostro atto missionario è essere  nella storia il segno di quello che Dio vorrebbe per tutto il mondo.
 
La  forma di vita che Santa Chiara ci ha lasciato in eredità, e che noi  donne di questo secolo abbiamo scelto come piena realizzazione della  nostra vita, si può riassumere nella semplicità della vita quotidiana, nel desiderio di seguire Gesù Cristo e il Vangelo che ci ha donato, nella vita fraterna che ci chiama ad essere e vivere da sorelle, nella povertà di quello che siamo e di quello che abbiamo.
 
    La nostra comunità offre a giovani, che si sentono chiamati a scoprire e  a provare seriamente la loro personale vocazione alla vita clariana, la  possibilità di un percorso di discernimento accompagnato.
 
 Chi desidera iniziare questo cammino può contattare la sorella clarissa incaricata ai seguenti recapiti:
 
  
Telefono: 075 -40334
 
 Dopo questo primo contatto sarà possibile vivere un’esperienza  francescana - clariana presso il nostro monastero, alloggiando nella  foresteria, e concordando insieme modalità e tempi, in un clima di  silenzio, preghiera e confronto personale con l’accompagnamento di una  sorella clarissa. Questi primi incontri sono finalizzati ad una  conoscenza reciproca, al fine di maturare una scelta che conduca a  iniziare il percorso formativo alla vita monastica.
   Anche oggi il Signore attende giovani disposti a corrispondere al Suo sguardo d’amore.
 “Gesù rivoltosi a guardare quei due che lo seguivano disse loro: Che cercate? Ed essi risposero a Lui: Maestro, dove abiti? Ed Egli a loro: Venite a vedere.”
Torna ai contenuti