Appuntamenti, racconti, news - Clarisse Perugia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Scuola di Preghiera

Pubblicato da in giovani e vocazione ·
Tags: preghieraorazione

Introduzione
 
Durante la quaresima di quest’anno abbiamo preparato in collaborazione con la pastorale giovanile della diocesi una scuola di preghiera per giovani divisa in un incontro alla settimana per cinque settimane. Vorremmo proporre alcuni stralci di quello che è stato vissuto.
 
Questi incontri che vivremo insieme vorrebbero essere un po’ così: arrivare a dire di nuovo Signore ‘non sappiamo’, non abbiamo ancora imparato a pregare ma abbiamo varcato un pochino di più il deserto del nostro cuore, della nostra vita, là dove tu ci inviti a incontrarti’.

Prima settimana

Mc 6,31:" Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’»".


 
Vorremmo provare a dire qualcosa di più su questa preghiera cristiana perché domandarsi cosa è preghiera significa in fondo chiedersi come scoprire dentro di noi i movimenti dello Spirito, significa imparare a discernere la sua voce tra le tante voci che ci abitano.

C’è allora un luogo che dobbiamo imparare a conoscere perché esso è il luogo della preghiera, la tradizione biblica gli ha dato il nome di ‘cuore’. Il cuore, il nostro cuore è il luogo della preghiera.

Esso è il luogo dove si prendono le decisioni della vita, non semplicemente il luogo dove risiede la nostra affettività, o dove si ragiona dentro di noi, è la radice della nostra esistenza, il germe più profondo del nostro essere che spesso noi non conosciamo perché viviamo superficialmente la nostra esperienza.

Seconda settimana
 
Mc 1,35: "Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava".


Vorrei soffermarmi oggi su un discorso molto semplice ma di una grande profondità. La domanda della preghiera nasce dentro di noi perché si è visto qualcuno pregare, qualcuno ha destato dentro di noi la preghiera, il cuore e nasce la domanda.

E’ stato così per di discepoli di Gesù, è così per ogni cristiano. Credo che la prima considerazione molto ovvia che appare  dai vangeli è che Gesù dedicava un tempo e uno spazio alla preghiera e lo ha chiesto ai suoi discepoli nel grande discorso sulla preghiera che ci ha consegnato Luca (c. 11).

Dobbiamo anche noi trovare questi spazi e questi tempi, magari sempre gli stessi nell’arco della giornata essi ci aiutano a metterci piano piano in contatto con il desiderio che abita il nostro cuore.

Terza settimana

Eb 4,12: "la parola di Dio è viva, efficace".


 
Il nostro cuore dicevamo all’inizio porta già in sé il germe della preghiera, così il nostro cuore  interpellato dalla Parola ispirata dallo Spirito risponde al Padre.

I  padri del deserto avevano un linguaggio ricco per esprimere ciò che accade nel cuore quando esso accoglie la Parola (v. parabola del seminatore): la Parola di Dio tocca il cuore, lo ferisce, lo penetra, lo fende, lo apre come un aratro crea solchi nella terra.

“Parla, Signore, al cuore del tuo servo, e il cuore parlerà a te” (Guigo il Certosino). Questa espressione così bella ci spiega il movimento della preghiera: lo Spirito che è presente nella Parola di Dio perché la ispira, bussa dal di fuori al nostro cuore e lo stesso Spirito, che a volte teniamo chiuso nel nostro cuore, risponde.

Come se si riconoscessero di colpo, e allora si stabilisce un dialogo fecondo. È ciò che noi spesso diciamo in modo più semplice quando ascoltando una Parola diciamo ‘mi ha colpito’.
Mi ha colpito significa mi ha toccato, penetrato, forse tagliato…lo Spirito ci ha risvegliato.

Quarta settimana
 
Atti 1,14: “Tutti questi erano perseveranti e concordi nella preghiera”


A pregare si impara pregando e se voglio cimentarmi in questo cammino dovrò fare dei piccoli passi, adeguati alla mia esperienza, alla mia vita e al mio cuore non dando niente per scontato e lasciandomi condurre dallo Spirito.

In fondo la preghiera è un dono di Dio essa ci porterà a vedere il mondo, la nostra vita con i suoi stessi occhi e da questo potranno nascere tante cose!  

Quinta settimana

Mc 14, 3: "Ella ruppe il vaso di alabastro e versò il profumo sul suo capo".



Laboratorio di preghiera








Settimana Con Dio 2018

Pubblicato da in giovani e vocazione ·
Tags: giovanicampoestivovocazione
Vedere, Immaginare, Scoprire.

Adorazione Eucaristica Mensile

Pubblicato da in Preghiera ·
Gesù disse: "Vieni e vedi"

Laboratorio Creativo

Pubblicato da in giovani e vocazione ·
Tags: desiderioepaura
Colore del desiderio e della paura

Una Settimana Con Dio 2017

Pubblicato da in giovani e vocazione ·
Tags: animazionevocazionalegiovani
Testimonianze Anno 2017

Testimonianze 2016

Pubblicato da in giovani e vocazione ·
L'Amore Amato

Un cuore in attesa

Pubblicato da in Meditazione ·
Il fiore della speranza

L'ultimo passo insieme nella misericodia di Dio

Pubblicato da in Meditazione ·
"Non riesco ad amare quanto amo"

Festa di tutti i santi

Pubblicato da in Meditazione ·
La santità è la vita bella che cerchi.

Preghiamo insieme per il popolo di Dio

Pubblicato da in Preghiera ·
La preghiera può smuovere le montagne ...
Successivo
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu